Notizie dal mondo

Riders, necessario contratto di categoria

Venerdì, 27 Luglio 2018 00:00

La CISAL rivendica norme ritagliate sulle specifiche esigenze dei lavoratori del food delivery

Roma, 27 luglio 2018 – “I riders devono pretendere uno specifico CCNL di categoria. Applicare loro un contratto già esistente, ma concepito per tipologie lavorative diverse, toglierebbe non solo ai lavoratori, ma anche alle aziende del settore, la possibilità di essere rappresentati adeguatamente in sede di negoziazione. Un contratto collettivo non dedicato rischierebbe addirittura di compromettere il mantenimento del posto di lavoro per eccessiva rigidità o inapplicabilità delle norme”.

 

Pubblicato in Evidenza

Le proiezioni INPS non fanno paura, le tabelle dimostrano che modificare la previdenza è possibile

Roma, 17 luglio 2018 – “Solo un intervento immediato, deciso e coraggioso del Governo sull’attuale sistema pensionistico può salvare il Paese dalla palude di sterili dibattiti sull’occupazione che lo paralizza, distraendolo dalla ricerca di soluzioni concretamente utili ai cittadini”.

Pubblicato in Notizie home

 

Roma, 26 giugno 2018 – Questa mattina la CISAL ha presentato un esposto contro l’Ispettorato Nazionale del Lavoro a tutela della propria dignità, immagine e onorabilità.

Pubblicato in Notizie home

(Italia Oggi, 26 giugno 2018)

A meno di un mese dall’insediamento del Governo Conte, chiediamo al Segretario Generale della CISAL, Francesco Cavallaro, una prima valutazione sulle iniziative che il nuovo esecutivo si accingerebbe ad assumere in tema fiscale, previdenziale e di politiche del Lavoro, priorità da sempre sostenute dalla CISAL per restituire al Paese benessere ed equità sociale.

Pubblicato in Comunicati stampa

Gravissimi e ingiustificabili i danni causati dall’INL, che la CISAL denuncia da anni

Roma, 21 giugno 2018 – “L’Ispettorato Nazionale del Lavoro è ente non solo inutile, ma estremamente dannoso. Dannoso in termini di minore tutela dei lavoratori dal punto di vista previdenziale, normativo e di sicurezza sul posto di lavoro, e in termini di minori entrate per lo Stato. Mantenerlo in vita significa alimentare un carrozzone che non si capisce a chi e a cosa serva”.

Pubblicato in Comunicati stampa

(Italia Oggi, 29 maggio 2018)

Da Genova a Padova, da Siracusa a Monfalcone, da Taranto a Potenza, gli incidenti mortali sul lavoro già segnano per l’Italia 2018 un record negativo rispetto agli anni passati. A corollario di un numero di tragedie in continuo aumento, il dolore delle famiglie, il clamore dei media, l’allarme dei lavoratori e delle loro rappresentanze sindacali, i ricorrenti appelli alle istituzioni preposte a garantire la salute in generale e la sicurezza nei luoghi di lavoro in particolare.

 

Pubblicato in Comunicati stampa

L’alleanza tra la Confederazione e il sindacato unitario dei giornalisti continuerà forte e convinta a tutela dei diritti e della dignità dei lavoratori

Roma, 2 maggio 2018 – “La CISAL riconosce nella FNSI un alleato importante nella lotta contro la disoccupazione e il precariato, che privano di libertà e autonomia il lavoratore.  Principio che vale anche e soprattutto per il settore dell’informazione, impegnato a gestire mutamenti ed evoluzioni legati all’avvento delle nuove tecnologie, spesso strumentalmente invocate per giustificare ambigue forme di lavoro”. È quanto dichiara Francesco Cavallaro, Segretario Generale della CISAL e Consigliere Nazionale della FNSI, all’indomani del confronto sull’occupazione organizzato dal sindacato unitario dei giornalisti italiani a Reggio Calabria in occasione della giornata del primo maggio.

Pubblicato in Comunicati stampa

(Italia Oggi, 24 aprile 2018)

Lavoratori costretti a ricorrere a prestiti, da scontare sulle proprie future misere pensioni con tanto di interessi, mentre pagano profumatamente contributi sociali (il 33 per cento della retribuzione che rappresenta il “sudato” salario previdenziale, oltre all’Irpef), che sarebbero invece più che sufficienti per andare in pensione a un’età decente, come prevedeva la legge Prodi dal 2013: a 63 anni di età e 35 di contributi, secondo la cosiddetta Quota 98. 

 

Pubblicato in Comunicati stampa

L’APCOPCM sceglie la CISAL per tutelare gli interessi e le aspettative dei Pensionati associati e delle loro famiglie

Pubblicato in Comunicati stampa

(Italia Oggi, 27 febbraio 2018)

A meno di una settimana dalle elezioni, nel pieno della campagna elettorale, i programmi dei vari partiti si rincorrono rilanciando proposte e suggestioni con riflessi importanti sul mondo del lavoro. Approfondiamo con il Segretario Generale della CISAL, Francesco Cavallaro, le aspettative che la storica organizzazione autonoma, presente nel CNEL, nutre nei confronti del prossimo Governo.

Pubblicato in Comunicati stampa
Pagina 1 di 7

Cerca