Affitti, le Istituzioni ascoltano Cisal-Movimento Consumatori

Notizie dalla CISAL

L’avvocato Laila Perciballi: “Sì agli accordi tra inquilini e proprietari per ridurre il canone”


Buone notizie per gli iscritti Cisal e tutti coloro nelle scorse settimane si sono rivolti all’avvocato Laila Perciballi, referente Cisal-Movimento Consumatori di Roma, per avere delucidazioni in merito alla difficoltà, dovuta all’emergenza Coronavirus, di pagare l’affitto di un’attività o di un alloggio universitario. Dopo le iniziative avviate nei giorni scorsi, inquilini e proprietari possono accordarsi per una riduzione del canone di locazione. 

L’accordo. E’ possibile tra inquilini e proprietari per una riduzione del canone di locazione e, per evitare di pagare le imposte sui canoni non riscossi, è necessario che tale accordo venga registrato entro 30 giorni. La riduzione del canone di affitto è ammessa per tutti i contratti di locazione, indipendentemente dalla tipologia dello stesso. E’ possibile dunque registrare tale tipo di accordo sia nel caso di locazione di immobili per uso abitativo, sia nel caso di locazione di immobili commerciali. Non sono previste differenze con riferimento alla durata del contratto o al regime fiscale di tassazione ordinaria o cedolare secca. Inoltre per la registrazione non sono previste spese in quanto l’atto è esente da bollo come previsto dall’art. 10 del dl 133/2014.

I vantaggi. Per il conduttore che si trova a vivere una situazione di difficoltà a causa della crisi provocata dalla pandemia Covid-19 in Italia il vantaggio è sicuramente quello di poter concordare un canone più congruo alle sue mutate possibilità. Ma esistono anche vantaggi per i proprietari che rischierebbero di trovarsi a pagare imposte su canoni insoluti mentre, in questo modo, pur vedendo ridotta l’entrata mensile, pagheranno imposte solo su quanto effettivamente riscosso. In questo modo inoltre potranno ridurre anche l’ammontare delle imposte da pagare in acconto con la prossima denuncia dei redditi.

Per ulteriori informazioni scrivi a romacapitale@movimentoconsumatori.it o invia la tua richiesta sul numero WhatsApp 393.9072144.