MORTE OPERAIO FCA | Il cordoglio della CISAL, De Gregorio (Cisal Metalmeccanici): “Rafforzare i controlli su sicurezza”

  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
  • Ottieni il PDF dalla pagina webPDF

Roma, 1 ottobre 2019 – CISAL Metalmeccanici esprime il proprio cordoglio per la morte di un giovane operaio avvenuta nel reparto “presse a freddo” dello stabilimento di FCA  di Piedimonte San Germano in provincia di Frosinone. “Ancora una volta siamo di fronte ad una morte bianca sul lavoro - sottolinea Fulvio De Gregorio, Segretario Federale - nonostante le denunce e le richieste di intervento che il Sindacato ha ripetutamente avanzato. Occorre rafforzare i controlli negli stabilimenti - continua - e accertarsi che la formazione dei lavoratori in ambito sicurezza rispetti in pieno i requisiti di legge. E' il momento delle risposte concrete - rimarca De Gregorio - le 600 morti sul lavoro avvenute nel 2019 gridano vendetta, ed il nuovo Governo e tutto il mondo Istituzionale - conclude - non possono non tenerne conto".

 


Cerca

User Login Form