Terzo incontro Governo - parti sociali. Cavallaro, CISAL: “calcolo contributivo penalizzante, urgente intervenire.”

  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
  • Ottieni il PDF dalla pagina webPDF

Roma, 5 agosto 2019 - Si è svolto questo pomeriggio, presso Palazzo Chigi, il previsto incontro tra Governo e parti sociali avente ad oggetto le “misure per il lavoro e il welfare”.

La CISAL, rappresentata dal Segretario Generale, Francesco Cavallaro, ha riaffermato il proprio parere favorevole rispetto al reddito di cittadinanza, al salario minimo e, riguardo alla materia previdenziale, all’introduzione della c.d. “quota 100”, nonché l’ipotesi di incremento delle pensioni minime.

Inoltre, il Segretario Generale, Francesco Cavallaro, ha ribadito l’esigenza di porre attenzione alla normativa che regola il sistema previdenziale pubblico derivante dal sistema di calcolo contributivo.

Rispetto a tale argomento, infatti, urge avviare una profonda riflessione dal momento che, a breve, il nuovo sistema inizierà ad esplicare i propri effetti con un forte impatto negativo per i lavoratori, destinato, oltretutto, ad ampliarsi negli anni a venire.

La CISAL, infine, ha articolato le proprie proposte e richieste anche in materia di fisco, pubblico impiego, sviluppo e occupazione, pubblica amministrazione; argomenti in parte già trattati nei precedenti incontri con il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

_____

[ Ufficio Stampa CISAL – ufficiostampa@cisal.org – 06.32110058 ]


Cerca

User Login Form