Notizie dal mondo

Governo: Cavallaro (CISAL) "un fallimento la politica economica e sociale"

  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
  • Ottieni il PDF dalla pagina webPDF

Roma, 11 novembre 2014 –  “Non possiamo più permetterci di perdere tempo. Questo Governo, come i precedenti, ha fallito ogni obiettivo di politica economica e sociale, adottando misure del tutto inefficaci dal punto di vista pratico e trascurando riforme prioritarie per il Paese”. E’ l’amaro bilancio espresso dal Segretario Generale della CISAL, Francesco Cavallaro, a 9 mesi dall’insediamento del Governo Renzi.

“La Legge di Stabilità finanziata “in deficit”, incapace di fornire soluzioni concrete ai problemi sempre più drammatici del Paese – continua Cavallaro –, ne è un esempio. Così come l’assenza totale delle indispensabili riforme strutturali in materia di Fisco, Previdenza e Welfare attivo e passivo, da sempre richieste dalla CISAL”. “Il Governo sceglie la via più facile, quella dei tagli lineari – contesta il Segretario Generale – dimenticando perfino la tanto decantata spending review. Il rischio è che, in particolare nel caso di attivazione della cosiddetta clausola di salvaguardia, a pagarne le conseguenze, in termini di riduzione di servizi e prestazioni, anche in campo sanitario, siano esclusivamente i cittadini”. “Si persevera – conclude - con l’attacco generalizzato al Pubblico Impiego, ormai da anni usato come capro espiatorio con l’obiettivo di “fare cassa” e di rafforzare il controllo politico della Pubblica Amministrazione”.

Ufficio Stampa CISAL: Tel. 06 3211627


Cerca