Notizie dal mondo

Roma, 12 febbraio 2018 - Con la sottoscrizione odierna del CCNL del comparto Funzioni Centrali si è formalmente chiuso il lungo e iniquo periodo di blocco dei contratti del Pubblico Impiego avallato dai vari governi che si sono succeduti nel corso degli anni e infine rimosso dalla Corte Costituzionale, intervenuta in merito su ricorso della FIALP, storica federazione CISAL. 

Pubblicato in Evidenza

Roma, 24 giugno 2015 – Secondo indiscrezioni, la Corte Costituzionale avrebbe accolto il ricorso presentato dalla FIALP CISAL, discusso ieri in udienza, dichiarando l'illegittimità costituzionale delle norme sul blocco dei contratti del pubblico impiego.

Pubblicato in Comunicati stampa

Roma, 15 giugno 2015 - «Dubito seriamente che l'istituzione dell'Agenzia unica per le Ispezioni possa portare al Paese risparmi in termini di spesa pubblica e tanto più che contribuisca a combattere l'illegalità. Si tratta piuttosto di un omaggio a chi vuole evadere e/o eludere gli oneri contributivi.

Pubblicato in Comunicati stampa

Roma, 5 giugno 2015 – «Nell’udienza del prossimo 23 giugno, auspichiamo che la Corte Costituzionale non tenga conto dell’invito dell’Avvocatura dello Stato in merito al presunto impatto economico che l’eventuale rimozione del blocco dei contratti pubblici avrebbe sulla contabilità nazionale. Il richiamo, fuorviante e lacunoso, al pareggio di bilancio previsto dall’articolo 81 della Costituzione, trascura ad esempio l’art. 36 della stessa Carta costituzionale, ove si statuisce che il lavoratore ha diritto a una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro. Proporzione evidentemente non rispettata dal 2010».

Pubblicato in Comunicati stampa

Roma, 17 luglio 2014 - “L’ingorgo parlamentare che si è innescato per il percorso dei provvedimenti del Governo Renzi, sembra voler offrire l'occasione all'attuale Presidente del Consiglio per sfoggiare una ulteriore prova "muscolare", che avrà, indubbiamente, un facile successo con un Parlamento che non è impressionato dai risultati delle europee, ma dal rischio di perdere le poltrone."

Pubblicato in Comunicati stampa

Roma, 26 giugno 2014 - “Si susseguono le riforme della pubblica amministrazione. L’ultima, Il Ministro Madia, l’ha definita “una riforma per una PA più moderna e giusta”.  Chi non  vorrebbe una pubblica amministrazione così, più efficiente, sempre in grado di assicurare servizi tempestivi e adeguati ai cittadini e alle imprese? Domanda retorica, ma legittima. Come legittimo è chiedersi il perché finora non si sia riusciti a realizzarla. Il Governo ha individuato le cause delle tante riforme fallite? Non ci sono risposte, né al Sindacato, né ai cittadini."

Pubblicato in Comunicati stampa

Roma, 07 aprile 2014 – “Riteniamo ragionevole la proposta di prepensionamento per il personale del pubblico impiego, auspicando che si tratti di un’ampia iniziativa basata sulla volontarietà a lasciare il servizio, volta a favorire l'ingresso dei giovani nella P.A. e a portare giovamenti alle finanze pubbliche."

Pubblicato in Comunicati stampa

Cerca