Notizie dal mondo

(Italia Oggi, 25 settembre 2018)

Lo conferma la lettura dei dati riportati nei vari rapporti Svimez. Al Sud cresce la povertà, restano pochi e timidi i segnali economici confortanti, è confermata la fuga dei giovani laureati e non. E c’è il fondato timore che le prossime rilevazioni forniscano un quadro ancora più desolante, in mancanza di concrete iniziative. Tanto più che gli investimenti pubblici sono in considerevole flessione e quelli privati, pur mostrando una modesta dinamicità, restano comunque insufficienti se non inseriti in un piano organico di rilancio.

Pubblicato in Notizie home

Cerca