Notizie dal mondo

Quattro componenti del Cda chiedono al Ministero del Lavoro di esercitare l’attività di vigilanza per garantire l’indipendenza dell’organo e il prestigio dell’Ente

Roma, 3 maggio 2018 - Luca Gaburro, Alfonsino Mei, Davide Ricci e Gianni Guido Triolo, membri del Cda Enasarco in rappresentanza di Confesercenti, Anasf e Federagenti CISAL, stigmatizzano quanto recentemente dichiarato dal presidente Costa in merito all’uso strumentale che alcuni consiglieri e delegati farebbero della propria posizione all’interno del consiglio d’amministrazione e dell’assemblea, e fanno appello alla funzione di vigilanza del Ministero del Lavoro per il rispetto dell’autonomia e delle finalità dell’Ente.

“La CISAL, conferma Francesco Cavallaro, Segretario Generale della Confederazione, si schiera a fianco dei membri del Cda e dell’assemblea dei delegati Enasarco, affinché sia garantito a tutti i componenti degli organi della Fondazione il pieno diritto di manifestare le proprie opinioni nell’interesse dell’efficienza gestionale dell’Ente, frutto di una partecipazione libera ed attiva che deve mantenersi scevra da ogni tipo di condizionamento o pressione”.

Pubblicato in Comunicati stampa

La CISAL attende che si apra il richiesto confronto con il Governo sulle tematiche relative agli agenti di commercio. Chiedendo pensioni dignitose e meccanismi che consentano una corretta rappresentanza dei lavoratori nel rapporto con le Istituzioni 

 

Pubblicato in Notizie home

Enasarco logoRoma 3 giugno 2014 - “Dopo il clamoroso quadro tracciato ieri sera dalla trasmissione televisiva “Report” sull’Enasarco, rinnoviamo con forza la nostra richiesta di commissariamento della fondazione e dell’istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta ad hoc. 

 

Pubblicato in Comunicati stampa

"Enasarco, no grazie!"

Giovedì, 15 Maggio 2014 22:00

Roma, 16 maggio 2014 - "Dopo 3 riforme in 10 anni, il sistema pensionistico Enasarco si configura come un costoso doppione dell’Inps, che non garantisce prestazioni adeguate ai propri iscritti e mette in pericolo gli stessi versamenti previdenziali degli agenti, con investimenti finanziari ad alto rischio, censuarti dagli organi di vigilanza."

Pubblicato in Comunicati stampa

Cerca