Notizie dal mondo

Grazie alla tenacia di CISAL e CISAL Terziario, garantiti ai lavoratori mobilità volontaria ed esodo incentivante. Ora si apra un tavolo per gestire concretamente la riorganizzazione del lavoro

Roma, 22 marzo 2018 – CISAL e CISAL Terziario, rappresentate rispettivamente dal Segretario confederale Pietro Venneri e dal Segretario generale Vincenzo Caratelli, hanno siglato l’accordo conclusivo della vertenza Carlson Wagonlit Travel solo quando le proprie rivendicazioni sono state inserite all’interno dell’intesa sindacale.

I punti che la Confederazione autonoma ha ritenuto imprescindibili per chiusura della vertenza in termini favorevoli ai lavoratori riguardano la messa in mobilità volontaria a livello nazionale -  che ha consentito la sopravvivenza della sede CWT di Torino - e la concessione dell’esodo incentivante a chi dovesse scegliere tale soluzione. Grazie all’insistenza di CISAL e CISAL Terziario, inoltre, si è stabilito che i lavoratori da collocare in mobilità, massimo 50 addetti alla funzione Traveller Services, venissero definiti con il criterio esclusivo della non opposizione degli stessi al licenziamento, conseguente alle manifestazioni di interesse comunicate dai dipendenti entro il 16 marzo scorso.

Forte delle tutele ottenute per i lavoratori, la CISAL chiede ora alla Carlson Wagonlit Travel l’apertura di un tavolo di confronto in cui condividere i termini della riorganizzazione per minimizzarne quanto più possibile l’impatto sull’occupazione.

 

Pubblicato in Notizie federazioni

La CISAL e CISAL Terziario sollecitano l’Azienda a un confronto sul merito del processo organizzativo per trovare soluzioni condivise a tutela dell’occupazione e della professionalità italiana. Anche il Governo si impegni affinché la aziende che ottengono commesse italiane non utilizzino lavoratori in siti esteri

Roma, 6 marzo 2017 -  Non accennano a diminuire le preoccupazioni della CISAL per il futuro dei dipendenti della Carlson Wagonlit Travel, multinazionale leader nella gestione di viaggi d’affari, meeting ed eventi, che in Italia conta circa 750 dipendenti. 

Pubblicato in Comunicati stampa

Cerca