Notizie dal mondo

- CISAL Federenergia Sardegna
, presidio presso le sedi Enel di Olbia e Sassari

  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
  • Ottieni il PDF dalla pagina webPDF

 

 

A seguito di un provvedimento disciplinare giudicato discriminatorio e iniquo nei confronti di un lavoratore della Società Enel Distribuzione, ieri 14 maggio la CISAL FederEnergia ha predisposto un picchetto all’ingresso della sede Enel di Olbia che si è protratto per l’intera mattinata, alla presenza delle forze dell’ordine.

I media regionali (giornali e televisione), durante il sit‐in, hanno intervistato i Rappresentanti Sindacali CISAL che hanno espresso le motivazioni alla base del disagio dei Lavoratori.
Franco Peana, Direttore del Dipartimento nazionale settore elettrico ‐ Area Mercato e Gianmario Porcu (Dirigente Sindacale, componete della Segreteria Territoriale di Sassari‐Olbia e candidato alle prossime elezioni nazionali per il Fopen), uniti nello slogan “meno provvedimenti disciplinari, più dipendenti in servizio” hanno ribadito che non faranno calpestare la dignità e l’orgoglio dei dipendenti Enel della Sardegna. I volantini sono stati distribuiti, oltreché ai  lavoratori, anche ai cittadini.

Con grande senso di soddisfazione i Lavoratori hanno espresso vivo apprezzamento per l’iniziativa e la una ritrovata presenza del sindacato in loro difesa.

 

Oggi  15 maggio il picchetto viene replicato nella Sede Enel di  Sassari.


Cerca