Notizie dal mondo

Cavallaro: Enasarco, CISAL diserta l’Assemblea

  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
  • Ottieni il PDF dalla pagina webPDF

CISAL chiede l’intervento del Sottosegretario Cassano per garantire trasparenza e democraticità nella gestione Enasarco. Intanto domani i 7 rappresentanti di Federagenti CISAL non parteciperanno all’Assemblea della Fondazione per protestare contro il comportamento antidemocratico del Presidente Costa

Roma, 5 luglio 2017 – Domani si aprirà all’insegna della contestazione, l’Assemblea Enasarco di approvazione del bilancio sociale. I 7 delegati eletti all’Assemblea dell’Ente in rappresentanza di Federagenti CISAL non prenderanno parte alla presentazione del bilancio della Fondazione, in aperto dissenso rispetto al comportamento tenuto nei loro confronti dal Presidente, Gianroberto Costa. Infatti, nonostante le reiterate richieste presentate negli ultimi mesi di convocare un’assemblea dei delegati per un confronto sulle attribuzioni di questo nuovo importante organo e sul ruolo che Costa e il Cda intendono attribuirgli, nonché per un aggiornamento dettagliato sulle questioni più importanti che riguardano la Fondazione, a tutt’oggi non hanno ricevuto alcuna risposta.

“La CISAL, afferma il Segretario Generale Francesco Cavallaro, stigmatizza l’atteggiamento antidemocratico di Costa, che non consente ai nostri delegati di esercitare appieno le funzioni per le quali diverse migliaia di iscritti all’Ente li hanno votati e che contraddice quanto da lui stesso dichiarato, all’atto del proprio insediamento, in tema di trasparenza e democraticità.  

Chiediamo al Sottosegretario al Lavoro Cassano, che parteciperà all’Assemblea di domani, di intervenire per garantire la convocazione da parte di Costa dell’Assemblea dei delegati per un focus sui criteri di gestione della Fondazione”. 


Cerca