Notizie dal mondo

Consiglio nazionale CISAL (Salerno, 20-22 novembre)

  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
  • Ottieni il PDF dalla pagina webPDF

Occupazione e Mezzogiorno le priorità all’ordine del giorno. Dimenticate dal Governo.

Roma, 18 novembre 2015 – Dal 20 al 22 novembre prossimi si terrà a Salerno il Consiglio nazionale CISAL, destinato ad attuare gli indirizzi di politica organizzativa e sindacale definiti dal Congresso di Rimini del maggio scorso, dedicato al tema del “Lavoro che non c’è”. 

A distanza di sei mesi dal nostro IX Congresso confederale - anticipa Francesco Cavallaro, Segretario generale CISAL - siamo costretti a constatare che in Italia, purtroppo, ancora non si registrano reali, apprezzabili incrementi sul piano dell’occupazione. E questo nonostante la confusione, maliziosamente indotta da chi sostiene il contrario, tra trasformazione di precedenti contratti a termine e nuove assunzioni”.

Quel Lavoro - continua il Segretario - che la Costituzione, all’articolo 1, pone invano a fondamento della nostra Repubblica, non è aumentato, specie per i Giovani e le Donne, in particolare nel Mezzogiorno”.

“Il dibattito dei prossimi giorni - conclude Cavallaro -, che coinvolgerà tutti i vertici sindacali della CISAL a livello centrale e regionale e i rappresentanti delle principali organizzazioni sindacali ad essa affiliate, ci consentirà di declinare in termini operativi la strategia della CISAL sui grandi temi dell’occupazione, del Mezzogiorno, dell’economia, del fisco, della previdenza, del welfare, della pubblica amministrazione, delle relazioni industriali e del modello contrattuale. Temi drammaticamente trascurati dalla Legge di Stabilità 2016”.

 


Cerca